Firmato un Protocollo d’intesa fra il Consiglio dell’Ordine Distrettuale degli Avvocati di Catanzaro e l’A.N.G.E.T. Sicilia per attività nelle scuole di “Educazione Civica, Cittadinanza e Costituzione”


Il Presidente dell'Ordine Distettuale degli avvocati di Catanzaro, avv. Antonello Talerico, ha diffuso una nota stampa per comunicare la firma di un Protocollo D'intesa tra A.N.G.E.T. Sicilia (Associazione Nazionale Genieri e Trasmettitori d'Italia, Associazione d'Arma e di volontariato per la Protezione Civile, Delegazione Regionale Sicilia), rappresentata  dal  Presidente  Vicario della Sezione ANGET  Palermo e Responsabile  della Fanfara, Tenente  Comm. Corpo Militare CRI dr. Gaetano Rocco  

E

Il Consiglio dell'Ordine Distrettuale degli Avvocati di Catanzaro, in persona del Presidente Avv. Antonello Talerico.

Il Protocollo d'intesa – precisa l'avv. Talerico -  disciplina i rapporti tra l' A.N.G.E.T. con il Consiglio dell'Ordine Distrettuale degli Avvocati di Catanzaro, ponendosi come obiettivo l'organizzazione di eventi di formazione e di sensibilizzazione sui temi della "Educazione Civica, Cittadinanza e Costituzione", in favore dei cittadini ed in particolare in favore degli studenti.  

Tali eventi intendono coinvolgere i cittadini  nel processo di conoscenza, sensibilizzazione e responsabilizzazione che permetta loro una adesione ad un modello di vita ispirato consapevolmente al rispetto delle leggi e delle Istituzioni.

L'attività di educare "Educazione Civica, Cittadinanza e Costituzione" nelle scuole serve a comprendere come vivere correttamente in una società, conoscere le norme e l'organizzazione dello Stato, prendere coscienza di quali siano i diritti e quali i doveri di ogni cittadino, riflettere sulle problematiche sociali, contribuire a migliorare la società attraverso la partecipazione attiva e i comportamenti adeguati al comune "senso civico". L'attività didattico – formativa  prevederà delle lezioni/relazioni da parte di esperti del diritto (avvocati, magistrati, professori universitari, ed altri operatori giudiziari).  Al termine di ciascuna lezione potranno essere previsti dei colloqui ed un confronto tra i vari "attori", al fine di approfondire e chiarire gli argomenti, illustrandosi l'importanza e l'obiettivo del percorso formativo.