Ripartenza Commercio e spazi urbani, Innova Rende: “siamo preoccupati, per il Sindaco e la Giunta non sono priorità, serve programmazione”

 

È di questi giorni l'annuncio, da parte dell'amministrazione Manna, della volontà di dare in gestione alcuni degli spazi pubblici alle attività di ristorazione-bar, settore tra i più colpiti dalla pandemia da Covid-19.

Nelle scorse settimane, com'è noto, abbiamo strutturato, assieme a tanti commercianti e associazioni, una proposta articolata e valida anche nel medio periodo, utile in questo momento di emergenza, ma attuabile e auspicabile anche in condizioni di normalità. 

Una proposta mirata, soprattutto, a superare le inevitabili disuguaglianze che si verificheranno nella possibilità di usufruire degli spazi pubblici, con ricadute gravi sulla tenuta economica dei piccoli esercenti.

Per Rende con le sue peculiarità urbanistiche, vista l'ampia disponibilità di grandi spazi pubblici e aree verdi, questa nuova ripartenza rappresenta un'occasione storica per spostare nuovamente il baricentro produttivo all'interno del nostro territorio.

Siamo convinti che la delicatezza del momento impone alle Istituzioni di volare alto, senza limitarsi a riproposizioni che si basano sulla semplice "emulazione" di iniziative di altre realtà urbane a noi vicine, oppure nell'appoggiare iniziative poco coerenti con i criteri della sicurezza sanitaria, della selezione degli spazi e dei soggetti che poi li andranno a gestire, peraltro senza ritorno economico e alcun riconoscimento per la resilienza, per tante attività commerciali che operano stabilmente nella nostra Città.

Recentemente, abbiamo letto diverse proposte, provenienti anche da esponenti della maggioranza consiliare che, per il principio della tutela dell'interesse pubblico e della valorizzazione degli spazi urbani, sono in continuità con quella emersa e presentata nel corso della nostra iniziativa "Il Commercio non si arrende". 

Tutto ciò, dimostra come la ripartenza e la concessione degli spazi pubblici a Rende siano un elemento chiave per il supporto al comparto del commercio; è evidente, purtroppo, che buona parte della Giunta e una larga fetta della maggioranza consiliare non abbiano recepito appieno l'importanza e la necessità di una programmazione oculata e trasparente in grado di coniugare il sostegno alle attività commerciali e la tutela dei dipendenti, fermi da mesi, con il rispetto dell'ordine pubblico e la salvaguardia del decoro urbano.

Siamo delusi e preoccupati. Pertanto, suggeriamo al Sindaco Manna ed alla sua squadra, di intervenire celermente per evitare che la Città di Rende perda anche questa grande opportunità.

 

 

Innova Rende